camino

Come scegliere una stufa

La stufa a legna rappresenta un investimento molto importante nell’economia domestica e, per questo, prima di acquistarne una è bene conoscere pregi e difetti, requisiti e caratteristiche che devono possedere sia dell’ambiente dove verrà installata che la stufa stessa.
La stufa a legna rappresenta l’evoluzione del tradizionale caminetto con cui in passato si solevano scaldare i locali domestici; il combustibile utilizzato è, ovviamente, la legna e oggi l’offerta sul mercato è molto ampia per garantire la soddisfazione del cliente sia per le funzionalità, ma anche per il livello estetico.

Requisiti che deve possedere l’ambiente dove verrà installata la stufa a legna

La stufa a legna può essere impiegata come ausiliaria rispetto ai tradizionali sistemi di riscaldamento (termosifoni e pompe di calore) oppure in totale indipendenza, rivestendo l’esclusiva modalità di riscaldamento.
Vediamo alcune condizioni che sono, in ogni caso, indispensabili per un buon funzionamento della stufa:
Collegamento con l’esterno: la stufa dovrà essere collegata a una canna fumaria preesistente da cui far uscire i fumi prodotti dalla combustione. È, pertanto, possibile installarla anche in un appartamento condominiale; mentre, nelle case indipendenti, potrà essere collegata al camino.  La possibilità di allacciare la stufa alla canna preesistente rappresenta un grosso vantaggio sia perché non comporta ulteriori costi di lavori murari, sia perché non allunga eccessivamente i tempi di posa e installazione;
Collocazione della stufa: per garantire un ottimale riscaldamento, la stufa deve essere posta al centro della stanza, di modo da diffondere omogeneamente il calore in tutto il locale ed evitare l’inutile surriscaldamento dei rivestimenti; qualora abitiate in un’abitazione con più piani, la stufa deve essere installata al primo piano: in questo modo, il calore si propagherà in maniera naturale verso gli altri piani dello stabile. Solo una corretta collocazione della stufa permette di ridurre i consumi energetici;
Pavimenti in moquette e in parquet: se la pavimentazione del locale è in uno di questi materiali, si dovrà mettere in conto l’acquisto anche di un piano di rialzo che isoli la stufa dal pavimento e non ne rovini la superficie.

La stufa a legna: quali caratteristiche possiede

La stufa a legna è un metodo di riscaldamento ecologico (emette minori emissioni di co2 rispetto ai sistemi tradizionali) e anche economico (essendo la legna un combustibile a buon mercato, secondo solo al pellet).
Per sfruttare al massimo queste caratteristiche, vediamo quali caratteristiche dobbiamo valutare in fase di acquisto:
Dimensioni della stufa a legno:  acquistare una stufa sproporzionata rispetto all’ambiente da scaldare non può che tradursi in un cattivo investimento; per questo, occorre acquistare una stufa che non sia né troppo grande (consumerebbe troppa legna per niente, sovra riscaldando l’ambiente) né troppo piccola (il suo sforzo termico sarebbe vanificato);
Materiali con cui è realizzato il focolare: i materiali principali impiegati sono la ghisa e il materiale refrattario, eccellenti conduttori termici;
Estetica: le stufe a legna sono generalmente anche esteticamente molto appaganti. I modelli sono numerosi e si sposano bene sia in un contesto giovane e moderno, che in uno più classico e tradizionalista, il modello va quindi scelto in funzione dell’ambiente in cui va destinato;
Materiali di rivestimento: i principali sono la maiolica che offre una varietà di linee e decori, più o meno appariscenti, ma comunque molto belli a vedersi ; la pietra ollare (o pietra saponaria) più sobria esteticamente, dai costi iniziali più elevati, ma dalle ottime proprietà di propagazione termica;  ghisa, eccellente anch’essa nella propagazione, ma che sacrifica agli alti standard termici il design che è piuttosto semplice; completano il quadro dei possibili rivestimenti l’acciaio e il cotto, entrambi molto resistenti e con ottime caratteristiche di conduzione;
Stufe ventilate e bivalenti: in commercio esistono anche numerosi modelli che hanno un meccanismo che migliori la circolazione dell’aria calda (ventilate) che garantisce un miglior comfort negli ambienti; accanto a queste, ci sono le stufe che uniscono la tecnologia della stufa a pellet a quella della stufa a legna per garantire prestazioni che sfruttino i pregi dei due modelli.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>